Fantasy World a Enada Primavera per migliorare i servizi offerti

Fantasy World a Enada Primavera per migliorare i servizi offerti

Dal 14 al 16  marzo si è svolta la trentesima edizione di Enada Primavera, il salone internazionale del gioco e dell’intrattenimento che si è tenuto presso la Fiera di Rimini, organizzato da Italian Exhibition Group in collaborazione con Sapar (l’Associazione Nazionale Servizi Apparecchi per le Pubbliche Attrazioni Ricreative) ed Euromat (European Gaming and Amusement Federation).

Un appuntamento che si rinnova ogni anno e che permette agli addetti del settore di incontrarsi e scoprire in anteprima le novità legate al gioco e all’intrattenimento.

Fantasy World non poteva certo mancare a questo importante evento di riferimento per il settore in cui opera da quasi vent’anni.

A scoprire le ultime novità fra i padiglioni della Fiera, Carlo Cupo, il fondatore di Fantasy World che ci racconta i motivi della sua presenza.

Sono stato alla fiera di Rimini principalmente per conoscere le novità legate al gioco online che si affida sempre più a tecnologie d’avanguardia per consentire il gioco in tempo reale, veloce e per tutti. Una realtà che non si può ignorare in un settore come il nostro in cui le trasformazioni sono all’ordine del giorno. Il compito di Fantasy World – precisa Carlo Cupo, è fare da tramite fra le innovazioni ed i nostri clienti, sia quelli che frequentano le nostre sale sia quelli che si affidano a noi per il noleggio e l’assistenza”.

Un’altra novità approfondita durante la tre giorni è un dispositivo che presto sarà disponibile anche per i clienti esercenti di Fantasy World.

Si chiama PVRpunto vendita ricarica ed è utile sia per aprire che ricaricare conti gioco – spiega Carlo Cupo. Si tratta di un dispositivo che potrebbe essere molto utile ai clienti esercenti che vogliono rendere più autonomi i loro utenti. È anche questo un modo per aprirsi al cambiamento e alle tante novità che interessano questo settore”.

Se vuoi avere informazioni in merito contattaci cliccando qui.

La redazione di Fantasyworld