Russia. Il 94% dei russi si dice contrario al gioco d’azzardo

Russia. Il 94% dei russi si dice contrario al gioco d’azzardo

(Jamma) Un sondaggio pubblicato in questi giorni ha rilevato che il gioco d’azzardo continua ad essere impopolare per la stragrande maggioranza dei russi, cinque anni dopo l’adozione della legislazione che ha fortemente limitato il numero delle case da gioco autorizzate.

Il sondaggio, condotto dal Public Opinion Research Center, o VTsIOM, rivela che il 94 dei russi non gioca, si tratta della stessa percentuale già registra nel precedente sondaggio del 2009.

L’indagine ha inoltre rilevato che solo il 4 per cento dei russi ammette di scommettere su giochi di carte e meno dell’1 per cento della popolazione frequenta i casinò che sono stati confinati alle aree in Kaliningrad, Altai, Primorye e la regioni del Krasnodar .
I risultati del sondaggio lasciano un po’ perplessi se si considera che solo lo scorso gennaio la polizia russa ha detto di aver chiuso almeno 61.000 sale da gioco clandestine, sale che sono state aperte dopo l’entrata in vigore nel 2009 della legge che ha messo al bando il gioco d’azzardo. La domanda è: se nessuno gioca che senso avrebbe installare sale da gioco?
Più del 70 per cento degli intervistati ha detto di ritenere che il divieto per i casino ha avuto effetti positivi. Solo l’ 11 per cento dichiara che la legge ha fallito.

L’esito del sondaggio, che è stato condotto nel mese di luglio, si è basato sulle risposte di un campione rappresentativo di 1.600 adulti in 42 regioni. Il sondaggio prevede un margine di errore del 3,4 per cento.

La redazione di Fantasyworld